C.S.C. Cusano – Fluidotecnica 62-77

AIRONI_FB_Banner_2018_C004

E sono sei! Sei vittorie di fila che vanno a pareggiare le altrettante sconfitte della prima parte di campionato. Verrebbe da dire “adesso palla al centro” e cominciamo il nostro campionato. In realtà non dobbiamo cominciare un bel niente, anzi dobbiamo continuare sulla buona strada finalmente ritrovata e lavorare con l’umiltà che ci sta permettendo pian piano di risollevare la china. A Cusano abbiamo centrato una vittoria importante contro una buona formazione che, prima di domenica era appaiata in classifica a quota 10. Il successo sui milanesi ci ha permesso quindi di guadagnare la posizione in classifica portandoci in quel limbo a ridosso della zona Playoff.

PRIMO TEMPO – Robbio sul curatissimo parquet di Cusano con Kam, Campana, Grugnetti, DiPaola e Buzzin. Prima fase di studio per le due formazioni poi sono gli Aironi a rompere gli indugi con “Scugni” a distribuire assist e punti per un break di 4-11. Cusano perde palla a centro campo contro il pressing robbiese e ancora Grugnetti in jump per il 4-13. Timeout Cusano a fermare l’emorragia e al rientro è Benati in penetrazione a dare una sveglia ai suoi. Sul campo opposto Campana da tre per il +10. Fine primo quarto con il tiro di Grugnetti che non va, doppio rimbalzo offensivo prima di Gallina poi di Ilic che appoggia a fil di sirena. 9-21 Aironi. La seconda frazione vede i padroni di casa in campo con più aggressività, gli Aironi regalano qualche palla di troppo ma il distacco non cala, grazie alla difesa che rimane solida e concentrata e ai giovani Castano e Pozzi bravi a finalizzare anche sui secondi tiri. Nel finale un po’ di calo fisico permette a Cusano di rosicchiare qualche punto. 28-36 sul tabellone.

SECONDO TEMPO – Partiamo male ad inizio terzo periodo, un po’distratti. Cusano ne approfitta e ricuce a -4 (32-36). Gli Aironi si innervosicono un po’ anche per qualche difesa “decisa” dei milanesi che gli arbitri decidono di lasciare correre e Riverso in contropiede trova il +1 Cusano. A raddrizzare le cose per Robbio è Ilic, ottima prova per Markone, che prima da due, poi su tiro libero, riporta avanti gli Aironi. Cusano ha comunque trovato coraggio e prova ad impensierire i nostri, ma trascinati da Grugnetti, Campana e co. Robbio ritrova il bandolo della matassa e così pure un consistente vantaggio. 41-53 e +12 con Castano in appoggio al tabellone. Il guizzo di Pompele da tre porta sotto la doppia cifra il distacco di Cusano ma Gallina sul finale fa 46-57. Gli ultimi 10’ sono in controllo per gli Aironi. Castano in ottima forma non ne sbaglia uno e gli Aironi vanno, poi Ilic da tre per il massimo vantaggio (+17). Il cronometro scorre e Robbio gestisce gli ultimi minuti non lasciando tempo a Cusano una possibile rimonta. Finisce 62-77, con gli Aironi a festeggiare la sesta su di un campo tutt’altro che scontato.