G.S. Casoratese – Fluidotecnica 69-82

senza-titolo-121

Finalmente è arrivata! La prima vittoria fuori dalle mura del Gino Cantone si è materializzata in quel di Casorate Sempione nonostante ci presentassimo ancora in formazione di emergenza e a rotazioni ridotte. Ancora orfani di Ale e Tommy, la cui situazione potrebbe rilevare sviluppi nei prossimi giorni, senza Paolo, ancora alle prese con seri problemi muscolari ma come sempre presente solo ad onor di firma, ma con il resto della squadra nonostante la situazione, fermamente intenzionata a portare a casa i due punti. Via allora alle “ostilità” con Menarini, Sala, Ilic sul linoleum di Casorate con Werlich e Susnjar. Per quest’ultimi la sfida ha un sapore nostalgico avendo entrambi vestito la casacca della Casoratese prima di quella biancoblu degli Aironi. Partita che viene inaugurata proprio dal croato che infila i primi due punti e il buon avvio di Robbio, prima che Turano con una tripla regali il momentaneo vantaggio per la squadra di casa. Gli Aironi non si fanno spaventare e si portano avanti prima con Susnjar e poi con Werlich ben imbeccato da Ilic. Robbio ci prova ma qualche errore forzato e il pressing dei giovani casoratesi non consentono ai nostri di allungare più del vantaggio fin ora acquisito fissando il punteggio alla prima sirena sul 21-15 Aironi. La seconda frazione parte subito con ritmi elevati, al canestro di Lagger risponde Ilic da tre al quale Turano replica on la stessa moneta. Casorate legge una leggera difficoltà nei giochi di Robbio e ne approfitta per accorciare e ripassare in vantaggio. Reazione immediata degli Aironi con Campana e con Susnjar rimesso in campo a mettere ordine alla retroguardia biancoblu, il risultato è il contro-sorpasso con Sala e poi con Ilic che impatta con un bel rimbalzo offensivo che porta ad una grande azione da tre punti, canestro e fallo subito. Aironi sulle ali dell’entusiasmo, cominciano a macinare gioco rendendo vano il continuo pressing a tutto campo dei padroni di casa, probabile tentativo di affaticare le nostre ridotte fila. L’allungo robbiese si materializza con la triple di un Martin incontenibile anche sotto le plance, praticamente suo il break che porta il tabellone dal 33-28 al 40-28. Il vantaggio viene poi ban mantenuto fino al riposo lungo con il punteggio che recita +10, 46-36. Seconda parte dell’incontro che vede gli Aironi amministrare forze e vantaggio, mantenendo il distacco sempre intorno alle dieci lunghezze. Cogliati da tre prova a svegliare i suoi ma le realizzazioni di Ilic e Werlich impongono un nuovo massimo vantaggio per Robbio di quindici punti. Inizia l’ultima frazione e l’unico pericolo per i nostri ragazzi può essere rappresentato dalla corta rotazione alla quale siamo obbligati, invece sono i padroni di casa ad accusare la stanchezza di un pressing portato avanti sin dall’inizio del match. Questo permette a Menarini e compagni di ammaestrare agevolmente il tempo rimanente e il vantaggio acquisito e di respingere i tentativi di accorciare di Turano e Cogliati dalla distanza. Partita che si porta ad un ritmo più basso fino alla sirena finale che sancisce il primo successo esterno degli Aironi con il risultato di 82-69. La prima gioia in trasferta corona la bella prestazione della settimana prima ai danni di Tradate, ma soprattutto è frutto del grande impegno dei nostri ragazzi a sopperire alla rotazione ridotta alla quale siamo costretti per le note questioni burocratiche e agli infortuni che hanno funestato l’inizio di stagione. In vista dei prossimi ardui impegni di campionato era importante incamerare punti preziosi per la classifica che adesso comincia ad essere più consona al potenziale di questa squadra. Squadra che ora più che mai ha bisogno dell’apporto e del sostegno del Suo pubblico robbiese. Anche quando il gioco fatica ad essere espresso al meglio e le difficoltà sono evidenti, un applauso e un incitamento dal pubblico diventa importante per il morale dei giocatori in campo. Allora forza tifosi degli Aironi, adesso abbiamo bisogno anche di VOI!

PARZIALI: 15-21, 36-46, 53-65
CASORATE :   Turano 24, Cogliati 10, Lagger 13, Pandolfi ne, Diakhate 7, Memelli 2, Colombo 4, Tomasini ne, Dalla Costa 6, Chiarelli ne, Mantelli ne, Grieco 3.  All. Pessina
ROBBIO :  Andreello ne, Menarini 4, Sala 5. Ilic M. 19, Werlich 23, Nagari ne, Campana 7, Susnjar 24, Panozzo ne, Ferrara ne. All. Sguazzotti