Groane Lentate – Fluidotecnica 63-65

Senza-titolo-113

Se stessimo parlando di calcio e per dirla alla Sandro Ciotti, l’espressione corretta sarebbe “Clamoroso al Cibali!”, in questo caso la possiamo parafrasare con un “Clamoroso a Lentate!”. Un vero e proprio colpaccio quello messo a segno venerdì scorso dai nostri Aironi che, in “zona Cesarini” (giusto per usare un altro termine calcistico) sbancano il campo del Nuovo Basket Groane, conquistando due punti importanti che ci permettono di agganciare gli stessi al quinto posto in classifica e ribaltando quelli che erano i pronostici del prepartita. Ma si sa, gli Aironi nel bene o nel male sono sempre un po’imprevedibili. Alla contesa Menarini, Sala, M.Ilic, Werlich e Susnjar. Il primo possesso è conquistato dai padroni di casa che inaugurano con una tripla di Bottinelli. Ritmo elevato sin dalle prime battute con Groane che prova a sfruttare sin da subito le doti di circolazione e tiro da fuori, i nostri ragazzi di contro reggono bene con una discreta difesa e con le incursioni in area di Sala e compagni che sopperiscono ad una scarsa precisione dall’arco. Primo quarto di gioco molto equilibrato con Groane che mantiene i due possessi di vantaggio salvo essere recuperati nel finale dagli Aironi, bravi a sfruttare un rimbalzo in attacco di Tesovic e la recuperata di Susnjar per fissare la parità alla prima sirena, 16-16. La seconda frazione comincia un po’ sottotono per i nostri colori, Groane impone un ritmo ancor più elevato che mette in difficoltà la difesa robbiese e di conseguenza le conclusioni in attacco diventano troppo affrettate. Il parziale di 8-1 sembra permettere la fuga della squadra di casa, ci prova Tesovic dall’arco a ridurre momentaneamente il gap, senza però impensierire più di tanto i brianzoli che di tutta risposta incrementano il vantaggio con un perentorio 7-0. Time-out Robbio per riordinare le idee, ma Groane ha ormai trovato il ritmo giusto e l’allungo è di quelli che fanno male. Il -13 sembra condannare la serata degli Aironi e le buone conclusioni sul finale del quarto non sembrano essere abbastanza, viste le risposte concrete dei tiratori di casa. Si torna negli spogliatoi sul risultato di 42-29 per Groane. Al rientro in campo serve una reazione decisa dei nostri Aironi, ce la si aspetta e arriva, forse aiutata dal fatto che Groane dà l’impressione di voler amministrare il vantaggio invece che “ammazzare” definitivamente il risultato. Buon per noi che ne approfittiamo mettendo in campo una difesa intensa e precisa, che ha il merito di togliere subito le certezze dell’attacco avversario rendendolo molto meno pericoloso. L’avvio è di quelli giusti, una palla recuperata e il jump da tre di Werlich danno la scossa, poi la difesa con Sala vera spina nel fianco e la ricerca dei giochi sotto canestro di Susnjar e Tesovic fanno il resto, gli Aironi recuperano punti fino a raggiungere il pari a quota 49. Solo il canestro più fallo di Meroni e la tripla di Del Pero sulla sirena ridanno respiro a Groane che ormai sente il fiato sul collo. Ultimi 10’ tutti da vivere, a questo punto gli Aironi ci credono, Groane prova ad allungare con Visini ma Robbio non molla. Dentro allora Susnjar a dare peso e sostanza all’attacco robbiese e poi capitan Menarini a dettarne i ritmi. Ancora bene la difesa che obbliga la squadra di casa a forzature offensive e a palle perse. Sono bravi poi i nostri ragazzi a sfruttare queste occasioni unite ai recuperi palla, concretizzando più volte una buona circolazione con le conclusioni di Ilic e Susnjar da sotto. Groane non segna più e il gap si fa sempre più ridotto. Il cronometro comunque corre e quando mancano circa 40” alla fine siamo palla in mano a -2, 63-61. Gli Aironi sfruttano il tempo dell’azione, alla fine Tesovic chiede il tiro, Martin gliela passa, Tomi è fronte a canestro, riceve ma è marcato, lascia andare il tiro, è da tre… solo rete! Aironi +1! Tutta la partita ad inseguire e finalmente ecco il sorpasso. Groane va in attacco ma sbaglia, Susnjar raccoglie il rimbalzo, contropiede di Werlich che subisce fallo. 1/2 dalla lunetta che porta Robbio sul +2, l’ultimo attacco di Groane va fino alla sirena con il brivido dell’ultimo tiro (da 2) che si infrange all’esterno del ferro, per il sollievo e la gioia Robbiese. Bella impresa dei nostri ragazzi, su un campo difficile e contro un’ottima squadra, ottenuto con la costanza di chi non molla mai, poi la tripla di Tomi che in volata, mette l’accento ad una prova coriacea dei nostri Aironi. Una vittoria forse insperata ma sicuramente meritata, che dà morale per affrontare con grinta un finale di stagione che si preannuncia del tutto imprevedibile.

PARZIALI: 16-16, 42-29, 55-49

GROANE :  Brambilla, Visini 13, Novati 7, Bottinelli 11, Del Pero 6, Meroni 10, Casadio 4, Bartesaghi 5, Cardani 7, Dugo. All. Bocciarelli
ROBBIO:  Andreello 2, Menarini 8, Sala 6, Ilic M. 4, Werlich 8, Nagari ne, Campana 4, Tesovic 14, Susnjar 19, Panozzo ne, Ferrara ne. All. Sguazzotti