Groane Lentate – Fulidotecnica 91-78

AIRONI_FB_Banner_2018_007234

Trasferta complicata quella di Lentate sul Seveso, in casa di Groane, seconda forza di questo infinito campionato. Squadra molto dotata dal punto di vista tecnico e soprattutto sul piano fisico, è una corazzata difficile da affrontare e ne abbiamo avuto prova sulla nostra pelle. Esistono però i presupposti per disputare una buona patrita essendo stati noi all’andata, tra le poche squadre in grado di fermare di fermare la loro corsa al primo posto e questo ci carica di una buona dose di coraggio in vista dell’incontro.

Partiamo male però, il quintetto con Kam, Campana, DiPaola, Loughlimi e Colombo non riesce ad impattare la gara e i Lentatesi ne approfittano sin da subito con un parziale fulminante di 10-0. Kam in sospensione segna il nostro primo canestro ma Groane è un rullo che passasopra ogni nostro errore, chiudendo il 1°quarto con un incredibile 32-8. Ad onor del vero, può sembrare strano, ma non abbiamo espresso un cattivo gioco, semplicemente non è entrato nulla e i nostri avversari non hanno sprecato l’occasione per infilare di tutto. Anche il missile terra-aria a fil di sirena da oltre metà campo, dopo che la tripla di Campana è stata letteralmente sputata dal ferro, ne è chiara dimostrazione.

La partita degli Aironi comincia nel secondo periodo, dopo la “sveglia” di Sguazzotti durante la pausa breve. Gallina subentrato a Colombo, smuove gli equilibri in campo dimezzando lo svantaggio, 32-16. Il parziale di 0-12 incoraggia i nostri ragazzi che vedono la possibilità di riaprire il match grazie anche al pressing che dà i suoi frutti. Ora è Groane a non trovare la via del canestro e Robbio a non sprecare più occasioni, la tripla di Loughlimi per il 37-25 riavvicina gli Aironi all’obbiettivo. Il -10 (41-31) è realizzato da Kam che sfrutta bene la circolazione di palla, ma nell’altra metà campo Cardani da tre riallontana i padroni di casa che cercano una reazione. Per nulla intimoriti i nostri , anzi, un altro parziale con Gallina e Ilic ci porta a -4 (44-40). Giochi ancora molto aperti a metà gara e non si concretizza il tentativo da tre punti di Colombo che avrebbe mandato le squadre al riposo staccate solo di un punto, invece 47-43 Groane.

La ripresa vede ancora gli Aironi sugli scudi, Campana accorcia a -2 e Loughlimi in sospensione trova la parità (47-47). Groane rimette a posto gli equilibri e sfrutta i falli fischiati a Robbio per riprendere ossigeno e portarsi a +5 (54-49), il terzo periodo finisce con Robbio ad inseguire ma di stretta misura (57-51).

Gli ultimi 10’ sono tutti da giocare e nonostante subiamo una situazione falli decisamente a nostro sfavore, è giusto crederci e provarci fino in fondo. Groane prova ad incrementare il distacco ma gli Aironi rispondono colpo su colpo, mantenendo il gap sotto la doppia cifra. I nostri ragazzi reggono e la vera chiave di volta della partita arriva con i quinti falli (e onestamente entrambi discutibili) fischiati in sequenza a Ilic e DiPaola, relegandoci agli ultimi minuti da giocare praticamente senza lunghi, contro una squadra fisicamente molto attrezzata. Nonostante la chiara situazione di difficoltà nell’arginare la forza dei padroni di casa, i nostri Aironi non alzano bandiera bianca e lottano su ogni pallone. Rendiamo quindi difficile la vita ad un Groane che tuttavia riesce a segnare punti, ma quasi esclusivamente da tiro libero, sfruttando le occasioni fornite dai falli di un metro arbitrale non proprio equo e quindi a portare il vantaggio fino al +13 finale (91-78).

Detta così sembra di aver perso per colpa degli arbitri, sarebbe troppo semplice e ha l’aria della scusante. In realtà abbiamo pagato a caro prezzo il “parzialone” del primo periodo, salvo poi svegliarci di colpo realizzando che avremmo avuto la possibilità di giocarcela alla pari, raddrizzando una partita che sembrava ormai “andata”. Però è anche giusto tenere conto dei 27 falli fischiati sui 17 che abbiamo subito e quindi dei relativi 16 liberi tirati sui 28 di Groane. Sono solo statistiche ma che nell’economia di una partita fisica come quella di venerdì hanno indubbiamente un certo peso.

Torniamo con un po’di amaro in bocca, abbiamo perso una partita ma – uso parole non mie – abbiamo trovato la consapevolezza di poter essere al pari di tutti, anche di chi, sulla carta, può essere più attrezzato di noi. Questo ci sia di stimolo e di incoraggiamento per il resto della stagione… niente passi falsi.

Groane Lentate :   Piva ne, Sampietro, Visini 5, Novati 26, Losa 2, Del Pero 16, Brenna ne, Cardani 11, Bartesaghi, Meroni, Bergna 16, Mantelli 15.  All. Bocciarelli
Aironi Pallacanestro Robbio :   Bertaia ne, Gallina  14, Ilic 11, Werlich ne, Colombo 7, Loughlimi 12, Campana 9, Ratti 8, Di Paola 2, Ferrara ne, Buzzin 4, Kam 11. All. Sguazzotti