GS Casoratese – Fluidotecnica 61 – 45

AIRONI_FB_Banner_2018_007

Dopo la bella vittoria in casa nel derby con Voghera, ottenuta con grande carattere e caparbietà, gli aironi non riescono a dare continuità e a portare a casa la prima vittoria esterna della stagione. A Casorate incappiamo in una pessima serata nella quale non solo non riusciamo a trovare il fondo della retina, ma nemmeno quella fluidità di gioco che avevamo iniziato a vedere nelle prime uscite stagionali. Una serata storta, che speriamo rimanga un caso isolato nell’album dei ricordi. Starting five con Colombo, Campana, Ilic, Loughlimi e Di Paola alla palla a due. I primi possessi sono un vero festival dell’errore sotto canestro, a sbloccare il tabellone è Grillo per Casorate da tre punti che replica poco dopo. Gli Aironi tengono botta con le penetrazioni di Colombo e Loughlimi, raggiungendo la parità sul 10-10, per poi compiere il sorpasso con il canestro più fallo sempre di Colombo. Reazione immediata e veemente di Casorate che segna solo da tre punti, questa volta con Turano, Lagger e Appendini. Gli Aironi barcollano ma rimangono a ridosso dei padroni di casa che continuano a bombardare da fuori area. Primo quarto 22-16 per Casorate. Seconda frazione nella quale i nostri ragazzi sembrano aver trovato la quadra del match e il parziale di 0-8 propiziato dalle incursioni di Kam e Gallina danno morale ai bianco-blu. Per gli Aironi è il momento migliore della gara, ma Casorate sembra non subire il contraccolpo e Turano tiene a galla i suoi approfittando della serata di grazia e infilando le ennesime triple. Campana e co. Non desistono e riescono a chiudere il quarto in vantaggio di un punto, 30-31 Aironi. Tutto il buono visto nel secondo quarto non trova continuità nella terza frazione, nella quale Robbio sembra quasi un’altra squadra e non riesce più a trovare la via del canestro, se non con i liberi di Loughlimi. Approfitta della situazione Casorate che punisce gli errori dei nostri con Appendini e Pandolfi. Gli Aironi in difficoltà si impastano nelle maglie (e nelle mani) difensive dei padroni di casa cercando azioni solitarie e spesso forzate che portano a ben poco. Nonostante ciò il gap non si allarga di molto e la frazione si conclude sul 34-37 per la squadra di casa. Si potrebbe benissimo rimontare ma l’impressione è che la verve del secondo quarto sembra andata persa. A conferma di suddetti timori è l’andamento degli ultimi 10’ che vedono i Casoratesi progressivamente dilagare su un Robbio che sembra patire, anche dal punto di vista fisico, un’apparente superiorità dei padroni di casa. Un ultimo quarto da dimenticare, o meglio, da non ripetere per i nostri Aironi che mettono a referto in tutto solo 8 punti e che non riescono nemmeno più a contenere le entrate, oggettivamente non irresistibili, dei ragazzi di Casorate che mettono la partita in ghiaccio con il finale di 61-45. Serata no per gli Aironi, che dovranno essere bravi a lavorare sugli errori commessi, in modo da evitare altre prestazioni tanto negative che in un campionato tanto equilibrato come questo possono creare grossi problemi. Diventa importante anche liberare in fretta la mente da questa battuta d’arresto per ritrovare la fiducia nei propri mezzi, in vista dei prossimi impegnativi appuntamenti, a partire da questa sera, nella quale incontriamo la forte Cantù.

Parziali  22-16, 30-31, 43-37
CASORATE: Turano 11, Gianoli 4, Lagger 7, Pandolfi 5, Appendini 17, Colombo, Tomasini ne, Boieri, Ferrazzi ne, Bellotti 11, Grieco 6. All. Lazzarini
ROBBIO:  Fanchin ne, Gallina 9, Ilic 4, Werlich ne, Colombo 9, Loughlimi 8, Campana 6, Ratti ne, Di Paola 4, Ferrara ne, Buzzin, Kam 5. All. Sguazzotti