O.SA.L. Novate – Fluidotecnica 82-54

42523229_2098605166863139_9198239816678899712_o

Per nulla esaltante la partenza dalla nuova stagione, per usare un termine automobilistico, abbiamo fatto una bella “imballata” e il motore si è spento quasi subito. Una brutta partita quella dei nostri Aironi che domenica a Novate non sono riusciti a mettere insieme qualcosa di avvicinabile ad una partita di basket, finendo travolti dalla fisicità e dall’intensità dei padroni di casa.

Primo Tempo – Parte subito forte Novate che sfrutta qualche carenza difensiva per portarsi subito avanti 7-0. Troviamo finalmente la retina con Kam su libero e in jump ma è ancora Novate a scappare con Sala e Cigada per il -13. Coach Sguazzotti prova a cambiare le carte in tavola con qualche cambio, recuperiamo qualche punto ma il gap rimane ampio 20-11 dopo i primi 10’. Nella seconda frazione gli Aironi sono ancora in affanno ma qualche buona giocata difensiva di Buzzin e Pozzi ci permette di recuperare un po’ di fiducia e di avvicinarsi ai padroni di casa costringendoli a calare il ritmo. Grugnetti tornato in campo riesce a distribuire qualche buona palla che permette ai nostri di rientrare a -6, poi un “passi” contestato a Kam riaccende il contropiede di Novate che trova il break con Pezzati (3 di tabella e 2 in appoggio) e Rigamonti (2) ricacciandoci a -13 e fermando il tentativo di una rimonta sicuramente possibile. Sirena di metà gara con il tabellone sul 37-24.

Secondo Tempo – Poco o niente da dire riguardo al terzo periodo, iniziato con la speranza di vedere finalmente gli Aironi in campo dopo un reset nella pausa lunga, ma niente, oggi per i nostri non è giornata. Novate sfrutta al meglio una pletora di palle perse per allargare la forbice e raggiungere le 26 lunghezze di vantaggio alla fine dei 30’, 59-33. Quando capitano giornate come quella di domenica, il desiderio di addetti ai lavori e seguito è quello di vedere finire in fretta la partita, cercare di limitare i danni, lasciarsi alle spalle la prestazione e ripartire. L’ultima frazione ha questo amaro sapore. Gli Aironi, di nuovo in campo, continuano a litigare con il ferro mentre Novate infila approfittando anche di secondi tiri, avvicinandosi al +40. Aironi, feriti, negli ultimi 5’ hanno finalmente un moto di orgoglio, trascinati da Grugnetti, Buzzin e Campana riescono a mettere insieme un buon pressing e a recuperare palloni e qualche punto, utile ad evitare una debacle completa. Il tiro in sospensione di “Scugni” a fil di sirena evita il -30 fissando il finale sul 82-54.

Ok, esordio pessimo, una lezione fin troppo pesante per i nostri ragazzi, consapevoli di quanto lavoro ci sia ancora da fare per creare il giusto amalgama della nuova stagione. Il campionato è ancora lungo, occorre però cercare subito una reazione e ritrovare la fiducia nei propri mezzi. Il compito non è sicuramente dei più semplici, considerando che stasera, al Cantone, arriva Cerro Maggiore, candidata ad un campionato di assoluto vertice. Ovviamente anche dagli spalti deve arrivare il Vostro indispensabile, caloroso sostegno, per dare ai nostri ragazzi quella marcia in più di cui hanno un gran bisogno.

Parziali  20-11, 37-24, 59-33

O.SA.L.  Novate :  Iannaccio 5, Turano 2, Casciano 4, De Santis 3, Cigada 15, Lombardi ne, Rigamonti 7, Pezzati 5, Furini, Sala 29, Torriani 8, Gorla 4. All. Beneggi
Aironi Pallacanestro Robbio : Pozzi 1, Bertais ne, Gallina ne, Ilic 12, Werlich, Castano, Grugnetti 17, Campana 10, Di Paola 5, Ferrara ne, Buzzin 2, Kam 7. All.Sguazzotti